Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca di dati e informazioni

L'inizio del viaggio 1.2

L’inizio del viaggio 1.2

Il punto di partenza: motivazioni e obiettivi

Il progetto che abbiamo scelto di monitorare si inquadra nelle azioni programmate dalla Regione Calabria al fine di superare le criticità del settore turistico che, pur costituendo una notevole risorsa economica, appare ancora non adeguato alla domanda sempre più orientata alla scoperta di mete e servizi personalizzati e alla ricerca di iniziative e itinerari “sostenibili”.

La motivazione, che ci ha spinto a individuare questo percorso come oggetto del monitoraggio civico, è quella di indagare in un settore tra i più importanti, sia per la salvaguardia ambientale che per i benefici economici. Tra l’altro “I Viaggi dell’arca” propone percorsi rivolti al turismo verde scolastico e pone una adeguata attenzione al tema dell’accessibilità. Tema quest’ultimo che ha richiamato molto la nostra attenzione, in quanto riteniamo che non sia adeguatamente affrontato.

L’obiettivo che ci prefiggiamo è: comprendere le strategie comunitarie e, in particolar modo regionali, per la promozione del turismo; il contesto nel quale il progetto nasce, la sua storia, le difficoltà incontrate e l’impatto sul territorio; la sua efficacia nel promuovere azioni virtuose in tema di occupazione, le risposte date al problema dell’accessibilità.

 

Dati e informazioni

La ricerca dei dati è partita dal portale di OpenCoesione, da cui sono state estrapolate le informazioni generali che ci hanno consentito di inquadrare il progetto e di accedere al Programma Operativo e al RAE della Regione Calabria, documenti fondamentali con cui abbiamo compreso la linea strategica adottata per valorizzare il patrimonio naturale, ambientale, paesaggistico e culturale.

Dal portale OpenCoesione abbiamo anche consultato i dati relativi agli indicatori territoriali per le politiche di sviluppo. Dato importante perché consente di comprendere e valutare come le risorse delle politiche di coesione vengono utilizzate rispetto ai bisogni dei territori in cui intervengono nei diversi ambiti tematici. Abbiamo preso in considerazione i dati sull’occupazione e su cultura e turismo.

Altri dati sull’occupazione e sui flussi turistici li abbiamo ricavati dai siti tematici dell’ISTAT.

Informazioni più specifiche sul progetto è stato possibile reperirle sul sito de “I Viaggi dell’arca”.

Con i dati e le informazioni fin qui reperiti è possibile tracciare il contesto di riferimento in cui il progetto opera, comprendere la congruenza tra obiettivi previsti dal Programma Operativo e le effettive realizzazioni.

Per il turismo scolastico “I Viaggi dell’arca” si propone nel settore del turismo verde scolastico (campi scuola, viaggi, gite di istruzione e laboratori didattici …) e in quello dell’alternanza scuola lavoro (stage, tirocini, …).

Tutte le proposte per il turismo verde scolastico sono pensate in modo da coinvolgere e far cooperare tra loro gli studenti. Alla base di queste, vi è la convinzione che il viaggiare sia un mezzo privilegiato di crescita civile e culturale, fondato sulla ricerca, la scoperta e l’esperienza diretta. In quest’ottica si collocano, ad esempio, le proposte di Campi Scuola nel Parco Nazionale del Pollino. Per l’alternanza scuola lavoro vengono proposti percorsi qualificati che adottano una metodologia didattica in linea col profilo educativo, culturale e professionale definito per ciascun percorso di studi del sistema scolastico italiano.

 Tutte le proposte per il turismo verde nascono dalla volontà di favorire un contatto diretto con l’ambiente naturale e intendono stimolare un maggiore interesse verso la tutela delle risorse naturali e verso la qualità dell’ambiente in cui viviamo.

Per il turismo accessibile il Consorzio è impegnato nel proporre esperienze improntate alla totale sostenibilità, fruibili da tutti e orientate alla piena responsabilità di tipo etico e ambientale. Nei Territori del Parco marino “Riviera dei cedri” e del Parco Nazionale del Pollino(Calabria), in contesti naturali suggestivi ed in cui gli elementi acqua, bosco e fondali risultano dominanti in tutte le loro declinazioni, sono approntate le escursioni, le visite guidate e i laboratori tematici dove, attraverso l’osservazione diretta, il contatto e il gioco, tutti i partecipanti ne diventano i protagonisti.

Prossimi passi

Pensiamo di allargare la nostra ricerca verificando sul campo l’impatto del progetto nei diversi settori in cui opera. L’indagine si avvarrà di questionari, anche on line, interviste ai titolari del progetto, agli amministratori locali, agli utenti dei servizi.

Un aspetto che ci sta particolarmente a cuore è la possibilità della fruizione dei servizi da parte delle fasce più deboli, per questo vogliamo interrogarci, soprattutto sull’accessibilità del nostro territorio intercettando anche i bisogni esplicitati da altre campagne su questi temi, raccogliendo informazioni sul web , dai diretti interessati e dalle interviste dei protagonisti di tali iniziative

Il tema a cui si riferisce il progetto è l’occupazione per cui sarà interessante verificare in che misura e con quale impatto si pone sul territorio. Questo dato cercheremo di acquisirlo direttamente con un colloquio con i responsabili del progetto.

Potremmo anche riferirci all’amministrazione comunale, alla “Pro Loco” di Scalea, a tutti le associazioni e i titolari di enti che si occupano di servizi afferenti al turismo, chiedendo loro in che modo si sono interfacciati con il tour operator “I Viaggi dell’arca” e quali benefici ha portato alla comunità.

Le interviste e i sondaggi che porremo ai cittadini ci daranno uno sguardo più allargato degli effettivi risultati che ha portato loro.

Attraverso gli eventi che andremo a promuovere e alla comunicazione social cercheremo di sensibilizzare il territorio sul tema della natura e di un turismo ecosostenibile e accessibile.

Quelli che abbiamo fatto sono solo i primi passi di un percorso che si presenta ancora tutto da scoprire e che fin da ora si prospetta interessante e intrigante.