Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca

Sui binari dell'ecosostenibilità

Siamo i ragazzi della classe 3ª sezione B dell'Istituto d'Istruzione Superiore Ovidio, indirizzo classico. Nella nostra classe, di conseguenza all'adesione al progetto a scuola di OpenCoesione, abbiamo elaborato insieme la scelta del progetto che saremmo andati a monitorare. Abbiamo optato infine per il progetto che riguarda la costruzione di 4 complessi ferroviari a basso impatto ambientale localizzati sulla tratta provinciale Sulmona-L'Aquila. Abbiamo ritenuto che tale opzione fosse la più adeguata da argomentare, in riferimento anche ai recenti movimenti ambientalisti, che hanno avuto influenza a livello mondiale, in modo da mettere anche in risalto e valorizzare il tema del rispetto e della sensibilità verso l'ambiente. Come richiesto, abbiamo assegnato i vari ruoli ai componenti della nostra classe e ci siamo organizzati in un team. Di seguito ecco elencati i vari compiti: i nostri project managers sono Federico Tronca e Daniele D'Eramo; gli storytellers sono Alessandro D'Orazio, Emidio Maria Giuseppe La Gatta e Aurora De Pace; i designers sono Teresa Maraschio, Silvia Treonze Paolilli e Chiara Capranico; i social media managers sono Francesca Ricciotti e Alice Quaglione; gli analisti sono Valerio Andrea Soccorsi, Edoardo Carrozza e Davide Stirparo; i bloggers sono Giulia Renzella, Marzia Costantini, Anastasia Davide, Giulia Maria Zavarella e Lidia Tofano .

La scelta del nome da dare al nostro team, dopo numerose consultazioni tra tutti i membri, é ricaduta sul nome "The Green Arrow", che sta a sottolineare la nostra volontà e il nostro obiettivo di pubblicizzare e promuovere il progresso delle linee ferroviarie a basso impatto ambientale. "The Green Arrow" concilia le due parole "Green", che, come già anticipato, rappresenta il colore per antonomasia dell'ecologico, e, in particolare, che meglio esprime la nostra vicinanza al sentitissimo tema ambientale che affligge particolarmente i giorni nostri, e la parola "Arrow" (freccia), che va ad includere, invece, la proposta progettuale da noi selezionata, quella, per l'appunto, dei treni ecosostenibili, dal momento che la freccia é emblematicamente accostata al mondo ferroviario. Da qui, la scelta del logo: il nostro intento era quello di unire in un simbolo sia il tema da noi selezionato, sia il nome del nostro gruppo. Siamo riusciti in questo ideando una freccia verde, che riprende il nostro nome, orientata verso sinistra, e che contiene, al suo interno, un treno che viaggia in direzione opposta, in modo da dare anche questo effetto visivo di incrocio, delle due direzioni opposte appunto, che rappresenti la stretta connessione che c'é, all'interno del nostro progetto, tra l'ambiente e la questione ferroviaria. 

 

Nel corso della progettazione, come già parzialmente descritto, la classe si é ripartita i vari ruoli, già elencati. La scelta dell'opzione riguardante la tratta ferroviaria Sulmona-L'Aquila, e quindi di un progetto già concluso, é fondata principalmente sulla possibilità di monitorare direttamente la situazione ed agire eventualmente, qualora servisse, in luogo. Inoltre, siamo stati spinti anche da alcuni contatti diretti, derivanti da conoscenze di alcuni membri del nostro team, che abbiamo in Trenitalia, proprio nella regione Abruzzo. Siamo entrati in contatto, quindi, con dei dirigenti delle reti Trenitalia, con tecnici e ingegneri, con la rete televisiva locale, con degli esperti ambientali e con dei membri di Europe Direct Majella. Il nostro fine é perció quello di informarci sulle iniziative del nostro territorio e di impegnarci nella riqualificazione socio-economica dell'area di nostro interesse.

Il nostro lavoro comporta una componente mediatica non indifferente: a tal riguardo, i nostri social media managers, in particolare Alice e Francesca, si sono dedicate alla creazione di più account, sulle piattaforme digitali di Instagram (@_thegreenarrow_) e Twitter (@thecoarchers), e, in aggiunta, di un blog chiamato "The Green Arrow". 

 

Durante l'analisi del progetto in classe abbiamo rilevato la maggior parte dei dati dei quali necessitavamo direttamente dal portale di OpenCoesione, mentre ci siamo serviti di articoli giornalistici locali per sopperire ad alcune mancanze. Abbiamo potuto constatare che sia l'inizio previsto dei lavori, sia i costi pubblici stanziati, sono coincisi con quelli effettivi. Si era programmato che i lavori sarebbero iniziati in data 2 dicembre 2013, scadenza che poi è stata effettivamente rispettata. Mentre, per quanto riguarda il termine delle attività di realizzazione dei complessi ferroviari, la data prestabilita era quella del 23 marzo 2016, anche questa rispettata regolarmente. Per la realizzazione del progetto sono stati stanziati fondi pubblici che sono pari a euro 13.960.000,00 e corrispondono al 100% dei pagamenti compiuti. Nell'anno 2014 sono stati destinati il 30% dei soldi iniziali (4.188.000,00), nell'anno seguente l'82% (7.329.000,00) e infine nel 2016 si è raggiunto il 100% (2.444.000,00). Lo stato di avanzamento del progetto è perciò concluso. I dati sopraindicati sono stati aggiornati per l'ultima volta in data 31 agosto 2019.

 

Concludiamo dicendo che, a parer nostro, questo progetto potrebbe aprirci ad una visione maggiormente consapevole e rispettosa di ciò che ci circonda, dal momento che é il luogo in cui, al giorno d'oggi, e, mediante la realizzazione di queste piccole opere volontarie, speriamo anche in futuro, viviamo.                          

                                                                    

3B Liceo Classico Ovidio.