Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca di dati e informazioni

Un progetto appena avviato e già all'attenzione della magistratura

Il punto di partenza della ricerca

Riteniamo che il nostro progetto sia estremamente importante per l’intera comunità del Reventino, perché nella nostra zona i mezzi pubblici rappresentano uno dei tanti punti critici.

La riqualificazione di questa fondamentale tratta ferroviaria sarebbe una vera e propria “svolta” per l’economia locale perché lo sviluppo di un territorio passa soprattutto dalla realizzazione di collegamenti rapidi e sicuri tra tutti i Comuni del territorio con le città di Catanzaro e Cosenza, cosa che al momento è nella pratica inesistente.

I principali obiettivi del nostro monitoraggio consistono nel:

  • Monitorare un progetto di vitale importanza per lo sviluppo dell’area (i fondi concessi dal ministro delle infrastrutture e dei trasporti verranno spesi correttamente?).
  • Assicurare che il progetto venga ultimato entro la data stabilita.

Dati e informazioni reperiti

Purtroppo abbiamo riscontrato una carenza di dati relativi al progetto scelto.

Gli unici dati presenti su opencoesione riguardano ente finanziatore e soggetto beneficiario, nonché tempi e costi previsti.

Abbiamo reperito il Bando di Gara di gara relativo all’affidamento dello studio di fattibilità (gennaio 2016) e l’avviso di aggiudicazione dello studio di fattibilità (entrambi reperiti sul sito delle Ferrovie della Calabria).

Attraverso diversi siti di informazione online è stata ricostruita la storia della tratta ferroviaria oggetto del finanziamento.

È stato contattato anche l’autore del Libro “I ragazzi della Fiumarella”, Giovanni Petronio, con il quale si sta fissando un appuntamento per farci raccontare la storia della tratta oggetto di riqualificazione.

Molti dei nostri sforzi, nelle prossime settimane, saranno rivolti alla ricerca di ulteriori informazioni sul progetto, in modo da poter individuare una serie di indicatori di avanzamento da poter monitorare e pubblicare su un apposito cruscotto web. 

Sicuramente, per raccogliere tali informazioni, dovremo interfacciarci con i referenti della Regione Calabria, in particolare con il responsabile del procedimento o altri funzionari ad esso collegati.

Le modalità principali di raccolta dati saranno quelle dell’intervista diretta e di analisi della documentazione amministrativa (Bando, Studio di fattibilità, Capitolato Tecnico).

Siamo appena venuti a sapere che il bando oggetto di monitoraggio è già all’attenzione della magistratura per alcune presunte irregolarità (indagine “Passepartout”), per cui il percorso di monitoraggio va sicuramente verso la direzione di un vero e proprio lavoro di data journalism molto impegnativo e delicato.        

Prossimi passi

Ciò che vogliamo scoprire è in primo luogo, quanto impiegherà un treno ad arrivare da Catanzaro a Cosenza (e viceversa) una volta terminati i lavori.

La problematica principale resta il numero esiguo dei treni che non consente ai cittadini del territorio di poter scegliere orari e tempi per spostarsi verso il luogo di lavoro o di studio o di svago, e quindi si auspica anche un aumento del numero delle corse.

Attualmente, per esempio, per percorrere i 45,8 km da Soveria a Catanzaro si sfiorano i 70-80 minuti di percorrenza. Rispetto al passato addirittura il tempo si è dilatato di oltre 20 minuti, provocando non pochi disagi ai pendolari.

Analizzeremo anche i movimenti di spesa previsti dal finanziamento e le opere di riqualificazione previste dal bando.

La nostra attività prevedrà prevalentemente 2 output:

  • un cruscotto di monitoraggio civico opportunamente aggiornato e disponibile online;
  • una azione di monitoraggio civico molto attiva fatta di azioni di web marketing, video e articoli di data journalism da divulgare sui media locali e (vista la recente azione giudiziaria) su quelli nazionali.