Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Articolo di Data Journalism

Cotronei si differenzia?

Cotronei si differenzia?
Una piccola realtà della Presila crotonese, che svolge la raccolta differenziata da diversi anni, analizzata dagli alunni dell’I.I.S. S. “Margherita Hack” fa emergere dati interessanti, che fanno riflettere.

Ci troviamo a Cotronei, un piccolo paese situato nella Presila crotonese , in un contesto poco distante dalla montagna ma neanche troppo distante dal mar Ionio, in una posizione strategica che collega Crotone con Cosenza.
Gli alunni dell’I.I.S. S. “Margherita Hack” incentivati da un progetto riguardante l’Alternanza Scuola Lavoro, si sono attivati per effettuare delle ricerche sulla raccolta differenziata, argomento molto attuale, che in un territorio come il suddetto è particolarmente importante per la salvaguardia dell’ambiente.
I dati ricercati e poi raccolti dai ragazzi hanno utilizzato come fonte principale l’ ISPRA, al fine di avere dei dati concreti ed attendibili, prendendo come parametri di confronto la città di Cotronei, la regione Calabria e l’intera Italia.
L’analisi ha riguardato, nello specifico il quinquennio compreso tra il 2014 e il 2018 , in quanto la raccolta differenziata a Cotronei ha avuto inizio proprio nel 2014, ma l’ultimo dato che riporta l’Ispra è aggiornato al 2018.
I dati analizzati si riferiscono al totale dei rifiuti prodotti, alla percentuale di raccolta differenziata e, nello specifico, allo smaltimento per le principali tipologie: carta, alluminio, plastica, vetro e umido.
Considerazioni conclusive:
La raccolta differenziata a Cotronei ancora non ha raggiunto un livello adeguato con una media inferiore a quella regionale e sopratutto a quella nazionale.
Si è assistito ad una crescita iniziale che si intravede nei primi tre anni, dal 2014 al 2016, mentre tra il 2017 ed il 2018 il dato si è stabilizzato con addirittura una leggera flessione nel 2017.
Questo andamento è in controtendenza rispetto al dato regionale ed a quello nazionale dove, invece, si assiste ad una crescita costante nel periodo preso in esame.
Un altro dato che salta subito agli occhi è il netto calo che si è avuto dal 2016 fino al 2018 nella raccolta di plastica è vetro in modo particolare.
Evidentemente l’entusiasmo iniziale dei cittadini si sta pian piano attenuando, oppure sono calati i controlli da parte di chi si occupa di effettuare la raccolta porta a porta.
Bisogna raccogliere altri dati per capire se capire si il calo registrato nella plastica e nel vetro è in linea con i dati nazionali e comunque bisogna analizzare il perché, a Cotronei, la raccolta differenziata sono sia ancora decollata.
Come team abbiamo innanzitutto ricercato i dati sul sito ISPRA, riferiti alla nazione, alla regione ed al nostro comune.
La raccolta dei dati è basata sull'andamento della raccolta differenziata e in modo più approfondito dei rispettivi settori ovvero: organico, carta e cartone, vetro, plastica e metallo.
Abbiamo creato dei grafici, attraverso i quali, abbiamo potuto constatare che nel corso del quinquennio  (2014-2018), per quanto riguarda il nostro comune c'è stata un incremento importante nella produzione dei rifiuti, mentre nell'anno 2017 si può rilevare un calo nella produzione, rispetto all'anno precedente, per poi assistere ad una ripresa nel 2018.
Per quanto riguarda invece la composizione dei principali materiali differenziati, nel 2018 possiamo rilevare che la frazione organica risulta  essere quella maggiormente differenziata, a seguire carta, vetro e plastica, da tale analisi risulta inoltre che i metalli non vengono riciclati.
Per il resto abbiamo potuto constatare che:
-nel 2014 carta, vetro e plastica sono stati differenziati in basse quantità,
-dal 2015 al 2018 c'è stata una vera e propria ripresa della raccolta differenziata in generale.