Lingue

User info

Contatti

Open Data, Monitoraggio Civico,

Politiche di Coesione nelle scuole italiane

Raccontare la ricerca di dati e informazioni

Ferrara Furiosa indaga sul Museo Rambaldi

Il progetto da monitorare scelto dal Team dei ragazzi appartenenti alle classi 4R e 4Q del ‘Liceo Ariosto’ di Ferrara, è quello sviluppato dalla Fondazione Culturale Carlo Rambaldi. In particolare fa parte del progetto la costruzione e l’allestimento del Museo Rambaldi di Vigarano Mainarda, in provincia di Ferrara. Il Presidente della Fondazione, figlio di Carlo, Victor Rambaldi ha parlato in merito all’apertura del museo, indicandolo come un’opportunità di crescita, economica e culturale, per il territorio ferrarese e della Regione Emilia Romagna. Ecco perché tra i vari progetti visionati e analizzati dal Team ha prevalso ottenendo maggior riscontro positivo quello relativo al Museo Rambaldi, con i ragazzi motivati e decisi a sapere di più su questo progetto soprattutto per quanto riguarda la sua storia e i finanziamenti.

Il museo sorgerà all’interno del Comune di Vigarano Mainarda dove si trova il plesso scolastico dedicato al maestro Rambaldi ma la struttura sarà completamente autonoma e indipendente rispetto alla scuola primaria attigua. Il museo è strutturato appositamente per intrattenere e per far entrare completamente in simbiosi  il visitatore con l’ambiente e con la storia di Rambaldi, partendo dal periodo vigaranese, passando per quello romano fino al periodo americano, culminato con la realizzazione di un sogno di una vita, E.T.

La visita sarà caratterizzata da immagini, descrizioni scritte molto accurate, schizzi originali dello stesso Carlo e suggestivi reperti tra cui la mano originale di King Kong e il volto di E.T.

La Fondazione per rendere all’avanguardia il museo e per allestirlo multimedialmente ha intrapreso un’attività di crowdfunding che ha trovato nella società 22HBG il principale partner.

Il 15 settembre 2017 a Vigarano Mainarda si è tenuta la quarta edizione del Premio ‘Carlo Rambaldi-effetto cinema’ e proprio in quell’occasione il presidente della Regione ha annunciato a sorpresa un finanziamento di duecento mila euro, ottenuto da un bando regionale per luoghi con ampia attrattiva turistica e culturale, questo a dimostrazione della grande fiducia riposta nel progetto da parte sia della Regione che dal Comune di Vigarano.  L’apertura del museo era stata fissata per il 15 settembre 2019 ma è stata rinviata per alcuni problemi tecnici e attualmente sappiamo che è subordinata all’arrivo nel Comune di Vigarano della mano originale di King Kong che ora come ora si trova a Roma, dove sarà esposta nel Palazzo delle Esposizioni fino al 6 gennaio, giorno in cui riprenderà il suo viaggio verso la città natale del tre volte Premio Oscar, solo allora si potrà pensare all’organizzazione ufficiale dell’apertura tanto attesa. Questi dati serviranno al Team per svolgere il monitoraggio del progetto e per ricostruire la sua storia fino al suo reale completamento, anche se non sono state rilevate certe informazioni riguardanti l’impiego dei finanziamenti da parte della Fondazione e che verranno raccolte recandosi fisicamente alla Fondazione o parlando con qualche membro della stessa.